Enzo Iacchetti a corto di soldi: “Sono vittima delle scommesse”

Enzo Iacchetti

Pochi giorni fa si è parlato della crisi economica che sta coinvolgendo Marco Baldini, il noto conduttore radiofonico che da tempo immemore fa coppia con Fiorello. Ma a quanto pare Baldini non è l’unico vip ad essere finito vittima delle sue stesse mani bucate: anche Enzo Iacchetti, in occasione di recenti interviste sparse tra la rivista Stop e il rotocalco Dagospia, ha ammesso senza tanti giri di parole che:

Sto finendo i soldi per colpa delle scommesse e delle tasse. Quando c’è una scommessa mi ci buttano sempre dentro e pian piano sto consumando i soldi guadagnati in passato. Negli anni ’90 sono riuscito a mettere via qualcosa, ma a causa del mio grande entusiasmo e delle tasse li sto spendendo tutti.

Il fatto che Iacchetti sia uno stimato comico, attore, interprete e conduttore televisivo sembra non essergli bastato per condurre uno stile di vita appagante. No, perchè come ha confessato molto candidamente, delle scommesse sembra proprio non riesca a farne a meno.

Ma i debiti di gioco non sono l’unico fardello che sta attanagliando la vita di Iacchetti, poiché a finire nel calderone delle preoccupazioni ora ci si mette anche il lavoro. Il conduttore afferma di non sentirsi più sicuro del suo rapporto con Antonio Ricci e più in particolare della possibilità che possa tornare ad avere un ruolo centrale in Striscia la Notizia:

Mi chiamano per un periodo sempre più stretto e questo mi dispiace. Non vorrei che presto o tardi mi dicano ciao ciao.

Insomma, le finanze che segnano un inesorabile declino ed un posto di lavoro che almeno relativamente alla conduzione di Striscia non sembra più tanto sicuro, sono due chiodi fissi che stanno tenendo Iacchetti in uno stato d’ansia perenne. Ad ogni modo non è ancora detta l’ultima parola, se non altro perchè, almeno per il momento, per il conduttore televisivo non si è ancora prospettata l’idea che da Gennaio non possa tornare al timone di Striscia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.